quinta-feira, 5 de julho de 2012

Un milione di euro per riqualificare 57 aree in cui vivono cittadini Sinti e Rom.


Li ha stanziati la Regione per migliorare i campi nomadi dell’Emilia-Romagna. Anche se meno gravi rispetto al passato, esistono infatti carenze testimoniate dai dati in possesso della Regione. I problemi maggiori, come sottolinea la delibera approvata dalla Giunta (18 giugno 2012, n.808), riguardano l’illuminazione pubblica (prevista nell'80,8% dei campi), la disponibilità di strutture per i servizi igienici (previste nell'88,5% ), le docce (previste nell'80,8%).

Sono 1.782 in tutto le persone che vivono nei campi, concentrate soprattutto in provincia di Bologna (500), Modena (446), Reggio Emilia (428). Persistono secondo la Regione condizioni di vita difficili nei campi, spesso sovraffollati, privi di servizi essenziali e delle condizioni minime di sicurezza.

http://sociale.regione.emilia-romagna.it/news/campi-nomadi-dalla-regione-un-milione-di-euro-per-migliorare-57-aree

Nenhum comentário:

Postar um comentário